I nostri prodotti

CECI NERI

 

Varietà tipica della Murgia Barese che ben si adatta ai climi secchi e ai terreni calcarei e non ha bisogno di irrigazione. Il cece nero é gustoso, ricchissimo di fibre (tre volte la quantità presente in un cece comune) e di ferro.

 

Si consiglia di tenere i ceci a bagno per 36-48 ore. Questi legumi sono indicati come accompagnamento  per piatti di pesce; se mangiati singolarmente il loro sapore é esaltato dall'abbinamento con dell'olio extravergine da 'Monocultivar' Coratina, tipico della cittá  di Andria.

 

Il prodotto é coltivato senza l'utilizzo di additivi chimici e dopo la raccolta è sottoposto a:

  •             vagliatura meccanica;
  •               sanificazione;
  •              selezione con lettore ottico.

OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA

Olio extravergine d’oliva a bassissima acidità, proveniente da olive di varietà ‘Cultivar' Coratina, coltivate nell'oliveto sito in C.da Scalapollice, Andria (BT) secondo i principi dell’agricoltura biologica e molite a bassa temperatura entro due giorni dalla raccolta. 

 

Principali caratteristiche di coltivazione:

·         oliveto asciutto (non irriguo);

· ritmo di produzione naturale, con un’annata di carica e una di scarica;

·    oliva maturata all'albero e raccolta con un livello di invaiatura massimo del 70-80%;

·         raccolta manuale.

 

Principali caratteristiche dell’olio:

·         alto contenuto di polifenoli;

·         grado di acidità di circa lo 0,2% .

MANDORLE SGUSCIATE, VARIETÀ "FILIPPO CEO" E "TUONO"

Mandorla “Filippo Ceo”: varietà tradizionale pugliese. I frutti rotondeggianti, presentano guscio duro e, spesso, numero doppio di semi. E’ una varietà con fioritura tardiva (utile alle api) e buona resistenza al freddo. Molto apprezzata per il contenuto di olii essenziali. Mandorla “Tuono”: mandorla premice o semi-premice; varietà tradizionale pugliese, le prime coltivazioni risalgono alla prima metà dell’ottocento.

 

 

 

Principali caratteristiche di coltivazione:

·         mandorleto asciutto (non irriguo);

·         ritmo di produzione naturale, con un’annata di carica e una di scarica;

·         raccolta manuale.

 

Il prodotto è coltivato senza l’utilizzo di additivi chimici e dopo la raccolta è sottoposto a pulitura e sgusciatura meccanica.

"Non tutti i terreni possono produrre tutto." Virgilio, Georgiche (Libro secondo), 39-26 a.c.